Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/martesanabypcf/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/Tribe/Main.php on line 2419
Ricette antiche da riscoprire: La cuccìa salata - Martesana by Night
Home / Gastronomia / Ricette antiche da riscoprire: La cuccìa salata

Ricette antiche da riscoprire: La cuccìa salata

Sarà una Festa di Santa Lucia dal sapore mediterraneo per i cittadini che si recheranno in piazza Roma domenica 11 dicembre, dalle ore 14 alle 19.

L’associazione “Amici di Resuttano”, nata nel 2009, rinnoverà la tradizione che ogni anno vede i resuttanesi preparare un piatto tipico della cucina sicula, la “cuccìa salata”. «Nella zona di Caltanissetta, dove c’è anche il nostro paese natale di Resuttano, Santa Lucia [la Santa protettrice della vista, in calendario il 13 dicembre, ndr] è una festa molto sentita. In ogni paese si organizza una processione per le vie della città», ricorda il segretario dell’associazione Giuseppe Li Pira.

Il nome Lucia simboleggia il giorno che avanza e sconfigge le tenebre, favorendo il radicamento del grano che inverdisce le aree brulle. Per costruire un metafisico ponte di culture fra Brugherio e la terra natia, gli “Amici di Resuttano” distribuiranno il tipico piatto a base di frumento bollito condito con olio e sale, accompagnato poi da ceci tostati e un bicchiere di zibibbo. «Lo scorso anno abbiamo preparato 20 chili di frumento per un totale di 70 chili di pietanza a crudo; in totale, 80 chili di cibo a cotto. E’ finito tutto in un pomeriggio, perché hanno partecipato quasi 400 persone». Segno che i brugheresi apprezzano la cuccìa, presupposto fondamentale in vista di un ennesimo successo targato 2016.

Questo piatto “salato” è antichissimo ed ormai inusuale; all’origine infatti il grano ammollato veniva lessato con altri legumi, od in acqua, o nel latte, e mangiato per devozione per la festa di Santa Lucia, ed in altre date a seconda delle tradizioni Locali. Esistono diverse varianti.

LA RICETTA – Ingredienti: 200 gr di frumento, 100 gr di ceci, 2 foglie di alloro, Olio extravergine di oliva, sale e pepe. Preparazione: Lasciate a bagno, in acqua fredda, per 12 ore i ceci e il frumento. Quindi, risciacquateli con cura e fateli cuocere con le foglie di alloro, a fuoco lento, in abbondante acqua salata, fino a quando i chicchi si saranno aperti e l’acqua di cottura avrà assunto un colore biancastro (circa 2 ore).Scolate e trasferite, a questo punto, la “cuccia” in una terrina piuttosto capiente e conditela con olio extravergine di oliva, sale e pepe.Servitela dopo averla mescolata con cura. La ricetta prevede diverse varianti golose, anche dolci.

Una veduta di Piazza Roma in festa a Brugherio
 

Commenti

commenti

Vedi Anche

A Trezzo l’Irlanda in Festa, il meglio della musica, della cucina e della cultura irlandese

Venerdì 16 e sabato 17 marzo al Live Club di TrezzoTorna torna anche quest’anno, per ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *