Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/martesanabypcf/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/Tribe/Main.php on line 2419
Moda di Carta - opere di Isabelle De Borchgrave a Villa Necchi Campiglio - Martesana by Night
Home / Milano Moda / Moda di Carta – opere di Isabelle De Borchgrave a Villa Necchi Campiglio

Moda di Carta – opere di Isabelle De Borchgrave a Villa Necchi Campiglio

Una raffinata casa degli Anni Trenta firmata dal celebre architetto Piero Portaluppi, un delizioso giardino sempre aperto dove sostare all’ombra delle grandi magnolie, un viaggio tra arredi preziosi che restituiscono fedelmente l’atmosfera di vivace mondanità dell’alta borghesia milanese. In un’armoniosa fusione di arte e tranquillità, la Villa custodisce inoltre le collezioni Alighero ed Emilietta de Micheli e Claudia Gian Ferrari. Questa la location che ospiterà fino al 31 dicembre 2016 l’esposizione Moda di Carta oltre trenta abiti realizzati interamente in carta con l’incredibile perizia e il talento creativo inconfondibile dell’artista Isabelle de Borchgrave riempiranno di vita le stanze di Villa Necchi Campiglio.

Un’esposizione capace di dialogare con gli spazi di questa splendida dimora progettata da Piero Portaluppi e un itinerario di visita inedito in un luogo che ha ispirato la pittrice, disegnatrice, stilista e regista belga e che incarna l’eccellenza dell’architettura e del design della Milano anni Trenta.
Opere d’arte da ammirare, le creazioni di Isabelle de Borchgrave illustrano un momento breve ma fertilissimo della storia della moda e dello stile, tra la fine dell’Ottocento e la metà del Novecento. Dai tailleur di Dior ai colorati kimono giapponesi, gli abiti di carta ispirati a celebri modelli e storiche collezioni diventano a Villa Necchi vere e proprie installazioni d’arte, evocative presenze che animano saloni e stanze e che coniugano piacere estetico, curiosità storico-culturale e stupore assoluto, nella scoperta delle infinite possibilità di una materia semplice come la carta.
Dagli abiti da sera di Lanvin e Poiret ai vestiti da giorno di Chanel, saranno in mostra le minuziose riproduzioni di abiti-icona che hanno rivoluzionato il nostro modo di vestire: si potrà, ad esempio, ammirare la fitta plissettatura dell’abito Delphos, disegnato da Mariano Fortuny ispirandosi alle tuniche delle sculture greche, che rappresenta una radicale innovazione nell’abbigliamento femminile, poiché proponeva un indumento estremamente confortevole, privo di busto, e di facile realizzazione, basato su un modello con pochi tagli e cuciture. Oppure si potrà scoprire la storia del tailleur Bar, modello-manifesto della collezione New Look del 1947 di Christian Dior, che ha dettato le regole di una nuova estetica: dalla giacchina in shantung color crema a falde arrotondate modellate sulle curve del busto alla gonna plissettata e svasata che regala un incedere flessuoso assolutamente inedito.

L’esposizione si inserisce nell’ambito dell’iniziativa Manualmente – a cura di Angelica Guicciardini – giunta alla quinta edizione ed espressione dell’impegno del FAI nella ricerca, salvaguardia e valorizzazione dell’artigianato artistico. Main Partner del progetto è la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, con cui il FAI ha concluso quest’anno, a coronamento di un lungo e fertile sodalizio, un accordo di reciproco sostegno e collaborazione in favore dei mestieri d’arte e delle prossime edizioni dell’iniziativa.

Dopo l’esplorazione, proposta negli anni passati, dell’eccellenza manifatturiera di ceramiche, tessuti, vetro e pietre preziose, nel 2016 si indaga il mondo della carta.
Oltre alla mostra dedicata a Isabelle de Borchgrave, sabato 5 e domenica 6 novembre Villa Necchi ospiterà anche Manualmente carta – Mostra e mercato 2016 con i manufatti di venti artisti-artigiani, selezionati tra le migliori eccellenze italiane ed europee, che esporranno e venderanno le proprie creazioni: dai mobili in carta riciclata agli oggetti in cartapesta alle carte da parati tridimensionali fatte a mano. Si avrà inoltre la possibilità di partecipare a tre straordinari laboratori dedicati alla carta e tenuti da importanti maestri artigiani.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo edito da Skira, realizzato grazie al sostegno di Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte. Il catalogo sarà impreziosito da un progetto fotografico speciale: circa quindici scatti – tra cui l’immagine promozionale della mostra – realizzati da Guido Taroniper il FAI, che ritraggono le opere di Isabelle de Borchgrave nell’affascinante e originalissima fusione con gli spazi e gli arredi di Villa Necchi.

Con il Patrocinio di Regione Lombardia, del Comune di Milano e dellaCamera Nazionale Della Moda Italiana.
La mostra è stata realizzata grazie al contributo di Fondazione Cologni Dei Mestieri Darte, main partner, e di Comieco Consorzio Nazionale per il riciclo di carta e cartone, sponsor dell’iniziativa, da sempre attento nel promuovere un utilizzo responsabile di questo prezioso materiale dalle “mille vite” capace ogni volta di rinascere trasformandosi grazie alla raccolta differenziata e al riciclo.

Informazioni
Moda di carta. Opere di Isabelle de Borhgrave a villa Necchi Campiglio, a cura di Angela Guicciardini.
20 ottobre – 31 dicembre 2016
Orari: da mercoledì a domenica dalle ore 10 alle 18.
Ingresso con visita alla Villa: Adulti: € 12,00; Bambini (4-14 anni): € 4,00; Iscritti FAI: € 4,00; Studenti universitari fino ai 26 anni: € 5,00.

Commenti

commenti

Vedi Anche

Cappotti e capispalla: le tendenze autunno inverno 2017-2018

Le novità per il prossimo autunno inverno 2017 sui cappotti e capispalla indicano di mettere ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *