Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/martesanabypcf/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/Tribe/Main.php on line 2419
Fatto a mano-Do it yorself: Salone del tempo libero creativo e dell'artigianato - Martesana by Night
Home / Tempo libero / Fatto a mano-Do it yorself: Salone del tempo libero creativo e dell’artigianato
fatto a mano

Fatto a mano-Do it yorself: Salone del tempo libero creativo e dell’artigianato

Al via la seconda edizione della Mostra “Fatto a mano-Do it yorself” in programma nei giorni 25 e 26 novembre 2017 nel Parco Esposizioni Novegro, la manifestazione per tutti gli appassionati del bricolage e del fai da te. Ma c’è ben altro in serbo nel grande contenitore della mostra. Si parte dalla cucina per arrivare alla bellezza passando attraverso i prodotti della natura. Tutti questi argomenti sono raccolti in aree specifiche animate da una molteplicità di operatori le cui esposizioni diventano vere e proprie occasioni didattiche per imparare e conoscere nuove tecniche e nuovi materiali.
Dopo il positivo esordio nel 2016 le idee si sono fatte più chiare per rilanciare tutti i temi di successo affrontati nella prima tornata. Ovviamente la base è tutto quello che viene effettivamente realizzato con le proprie mani a partire dal ricamo che è stato al centro di molteplici esperienze realizzate a Novegro, per passare all’abbigliamento e alle creazioni su cui convergono l’abilità della pittura, del decoupage e della composizione. Per non parlare di articoli che si differenziano dalle produzioni artigianali vere e proprie non certo per l’originalità e la maestria ma semmai per la loro serie limitata che in un certo senso le impreziosisce.

La vicinanza poi con il periodo natalizio fa scattare la molla della creatività in funzione della regalistica e degli addobbi di prammatica in quella suggestiva circostanza. Tanti i laboratori e tante le dimostrazioni dal vivo. Un settore questo che costituisce un grande motivo di intrattenimento e offre a tutti il piacere di passare una bella giornata in un ambiente rilassante ma pieno di attrattive ed emozioni.

L’ARTE DEL CUCITO E DEL RICAMO 

Più che una virtù una necessità. Lo facevano le nostre nonne ma se vogliamo andare più indietro rischiamo di imbatterci in un progenitore dell’homo sapiens. Sì perché l’imperativo di coprirsi si è imposto all’umanità quasi da subito, appena sbucata dalle caverne e forse anche lì dentro. Si trattava di pelli scuoiate con selci al posto di coltelli. Le “cuciture” erano costituite da tendini o liane fatte passare da buchi realizzati con punteruoli di pietra. Niente a che vedere, certo, con i virtuosismi dei sarti e delle esperte ricamatrici che si sarebbero affacciate nella Venezia del ‘700.
Una corsa lunga millenni che è approdata fino a noi senza perdere la sua essenza: un lavoro fatto con le proprie mani.

IL MERLETTO

Nella rassegna “Fatto a Mano” confluiscono le esperienze realizzate a Novegro con la manifestazione “L’Ago Magico”. Principe incontrastato di queste edizioni era il merletto e in particolare il merletto italiano. Ancora è la quattrocentesca Venezia la patria e la fucina di questa eccellenza. Trasmigrato in tutta Europa il merletto ebbe un successo senza pari. Ma quando fatti epocali come la Rivoluzione francese e la Rivoluzione industriale in Inghilterra irruppero sulla scena del vecchio continente la pratica sembrò scomparire. Capitolo Chiuso? No, perché come tutte le manualità che caratterizzano  le attitudini artistiche della donna e dell’uomo, il merletto riemerge anche in frangenti tragici e dolorosi come la guerra. Tanti soldati al fronte, soprattutto nella 1.a Guerra Mondiale hanno ricevuto un fazzoletto ricamato. Un preziosissimo segno di vicinanza e di affetto che dalla mano è passato direttamente al cuore.

LE MANI IN PASTA

Rito antichissimo quello della pasta. Oggi, addirittura, sulla spinta di ciò che è più biologico sono stati riportati alla luce semi nascosti in reperti archeologici. Sono le spighe di grano di migliaia di anni fa che una mummia si è portata dietro come viatico di un mondo futuro che non era certo quello che viviamo oggi ma quello popolato di miti e divinità allora creduto.
Fa un po’ effetto pensarci eppure al netto della manipolazione che un’industrializzazione sempre più selvaggia della natura ha imposto alla modernità, rasserena la rigenerazione della vita che richiama la vita. Anche dopo tremila anni di sonno.
Oggi gli show-cooking, e ce ne saranno anche alla rassegna “Fatto a Mano”, imperano con le loro tecniche e le loro sofisticherie. Conoscenze, verrebbe da dire, “dell’altro mondo” tanto sono chimicamente complesse. Eppure, il ritmo delle mani infarinate che imprimono energia e consistenza alla massa inerte della farina e dell’acqua si pone al centro di ogni arte culinaria, anche la più esasperata.
Mano e pane: che c’è di più dolcemente materno?
LE MANI SUL VISO
Una carezza ma anche una crema o un belletto. Il viso risponde subito al contatto: è la nostra parte più viva ed esposta. Da lì passa ogni segnale di gioia o di dolore. La cosmesi anche a questo serve: esaltare la bellezza e lo stato di felicità ma anche nascondere la tristezza e la malinconia. Nel gioco degli effetti la bellezza femminile ha cavalcato i secoli serpeggiando fra le mode più diverse che tornano sempre al punto di partenza, quello di un’avvenenza naturale che si fa ammirare in quanto tale.
In proposito non guasta dare uno sguardo a pratiche di latitudini a noi lontane che del belletto sul viso di una donna ne fanno una questione di benessere o addirittura di condizione sociale.
In Birmania la polvere “thanakha” contagia un po’ tutti: donne anziane, giovani, bambine e bambini il cui viso cosparso di un velo di materiale color ocra li fa assumere l’aspetto di maschere bizzarre ed impertinenti.
In questo caso l’estetica si fonde con le proprietà curative del prodotto in cui tutti credono senza distinzione di età e di sesso.
Tuttavia, per quanto ci riguarda, i prodotti di bellezza naturali non possono essere lasciati alla categoria del fai da te. Proprio le loro proprietà curative o semplicemente estetiche impongono la prudenza
nell’utilizzo di  sostanze che potrebbero anche risultare dannose.
In questo caso ci soccorre una sana modernità che fa tesoro delle tradizioni mettendo però a disposizione di ciascuno una gamma di prodotti, davvero innumerevoli, di assoluta sicurezza, per la più piacevole cura della propria persona., in tutta libertà. Toccare con mano.
Info:
Segreteria: tel. 02 70 20 00 22
fattoamano@parcoesposizioninovegro.it

Commenti

commenti

Vedi Anche

Chibimart Estate tra Bijoux e Accessori Moda

Ritorna dal 18 al 21 maggio in Fieramilanocity Chibimart, la manifestazione che propone   accessori moda originali e creativi, bigiotteria ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *