Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/martesanabypcf/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/Tribe/Main.php on line 2419
Le 5 squadre più forti di tutti i tempi nella serie A - Martesana by Night
Home / Sport / Le 5 squadre più forti di tutti i tempi nella serie A
Le 5 squadre più forti di tutti i tempi nella serie A

Le 5 squadre più forti di tutti i tempi nella serie A

Valutare e decidere le 5 squadre più forti nella storia della Serie A è un’impresa tutt’altro che semplice. Diciamo che il nostro giudizio, oltre a tenere conto dei titoli conquistati,  si basa soprattutto sulle formazioni  che sono state in grado di rivoluzionare il calcio del periodo con innovazioni tecnico tattiche che hanno influito in modo determinante sul futuro del calcio internazionale.

Il Milan di Sacchi
Il Milan di Sacchi

1° il Milan di Sacchi 8 titoli  (1987/91) –  Oltre ai successi ottenuti, il talento e la classe dei singoli (Van Basten, Baresi, Maldini, Gullit, Donadoni, ecc.) quello che ha impressionato maggiormente sono stati i concetti di club e di gioco. La mentalità di giocare in casa o fuori casa sempre all’attacco, comandando il gioco, occupando ogni zona del campo con una organizzazione fino al quel momento mai applicata, con qualsiasi avversario che si chiamasse Real o Barcellona.  Vincendo due Coppe dei Campioni consecutive (1988/89 e 1989/90), due Coppe Intercontinentali (1989, 1990), due Supercoppe Europee (1989, 1990), una Supercoppa Italiana (1988) e uno scudetto (1988) due secondi posti e un terzo posto.

Juve-Ajax Finale Champions League 1996
Juve-Ajax Finale Champions League 1996

2° la Juve di Lippi 9 titoli  (1994/99) –  Nell’estate del 1994 Lippi è chiamato per la prima volta alla corte di una cosiddetta big, la Juventus, a raccogliere l’eredità di un decano delle panchine quale Giovanni Trapattoni considerato un difensivista. Lippi decide invece di giocarsi le sue carte attraverso un modulo prettamente offensivo, avendo a disposizione attaccanti del calibro di Vialli, Ravanelli, Baggio e un giovanissimo e promettente Del Piero. L’impostazione tattica dell’allenatore dà presto i suoi frutti e, al termine della stagione, arriva quel titolo di campione d’Italia che i bianconeri inseguivano da nove anni. Ricordata per le 4 finali europee consecutive (3 di Coppa Campioni 1 di coppa Uefa) seppe fondere talento e fisicità come poche altre nella storia del calcio. Difesa a 3 e pressing continuo caratterizzarono quel periodo glorioso ricco di titoli: 3 scudetti (1994/5, 1996/7 e 1997/8) 1 Coppa Italia (1995) 2 Supercoppe Italiane (1995 e 1997) 1 Champions League (1995-96) 1 Coppa Intercontinentale (1996) 1 Supercoppa Uefa (1996).

Maradona e Ferlaino con la Coppa Uefa
Maradona e Ferlaino con la Coppa Uefa

3° il Napoli di Maradona 5 titoli (1984/91) – Il 5 luglio 1984 Maradona venne presentato ufficialmente allo Stadio San Paolo e fu accolto da circa ottantamila persone, che pagarono la quota simbolica di mille lire per vederlo. Il primo anno non fu esaltante concludendo soltanto al 6° posto, l’anno successivo un buon 3° posto che mise le basi al Napoli della doppietta Campionato Coppa Italia del 1986/87. Primo scudetto in bacheca e grande spettacolo con Maradona in campo, Bagni, Careca, Giordano, Carnevale, De Napoli, Zola, Mauro e un giovanissimo Ciro Ferrara. Vincitore di 2 Campionati italiani (1986-1987, 1989-1990) 1 Coppa Italia (1986-1987) 1 Supercoppa Italiana(1990) e 1 Coppa UEFA (1988-1989).

Juventus 1976/77 - Vincitrice di Scudetto e Coppa Uefa
Juventus 1976/77 – Vincitrice di Scudetto e Coppa Uefa

4° la Juve di Trapattoni 13 titoli  (1976/86) –  L’esordio del Trap, malgrado gli impacci iniziali, fu eclatante: scudetto a 51 punti, dopo un esaltante testa a testa con il Torino, e conquista a Bilbao della Coppa Uefa, primo trofeo internazionale della Juve. Nella stagione successiva il Trap bissò il titolo e sfiorò la finale di coppa dei Campioni, preclusa da una semifinale stregata col Bruges. Nei 10 anni a Torino riuscì a inanellare 6 Campionati di Serie A (1976-77, 1977-78, 1980-81,1981-82, 1983-84, 1985-86) e 2 Coppe Italia (1978-79, 1982-83), 1 Coppe Uefa (1976-77), 1 Coppa delle Coppe (1983-84), 1 Supercoppa UEFA (1984), 1 Coppa dei Campioni (1984-85), 1 Coppa Intercontinentale (1985), diventando al contempo il primo allenatore nella storia ad aver vinto le tre principali competizioni per club organizzate dall’UEFA con la stessa squadra e, in seguito, tutte le manifestazioni allora gestite dalla confederazione, un’impresa mai riuscita prima nel calcio europeo.  Dopo la delusione della finale di Atene contro l’Amburgo si apre un nuovo ciclo: Scudetto e coppa delle Coppe nell’84, Supercoppa e coppa dei Campioni nell’85. E’ una Juve meno prepotente ma più spettacolare di quella del ’77, una Juve segnata dall’ intelligenza e l’eleganza di Platini e Scirea, dalla potenza di Boniek, dall’aggressività di Tardelli, Gentile e Cabrini, dalla generosità di Bonini. Una Juve che quando vuole fa spettacolo e risultati.

Milan 1968/69 Con la Coppa dei Campioni
Milan 1968/69 Con la Coppa dei Campioni

5° il Milan di Gianni Rivera 12 titoli  (1960/79) –  Gianni Rivera e Nereo Rocco hanno scritto le prime pagine importanti della storia del Milan a livello europeo conquistando la prima Coppa dei Campioni nel 1963 con una cavalcata trionfante a spese del Benfica di Eusebio. Il Paron prediligeva i calciatori di classe e di qualità come Gianni Rivera e alla fase offensiva pretendeva che partecipassero molti più giocatori possibile senza dimenticare la fase difensiva “con il famoso catenaccio”. L’era di Rivera portò a moltissimi successi: 3 Scudetti (1962, 1968, 1979), 2 Champions League (1963, 1969) 2 Coppa delle Coppe (1968, 1973), 4 Coppe Italia (1967, 1972, 1973, 1977), 1 Mondiale per club (1970). In quella squadra militavano campioni del calibro di Altafini, Sarti, Mora, Maldini e Trapattoni.

Commenti

commenti

Vedi Anche

Babbo Running

Babbo Running la più grande corsa Italiana dedicata al Natale

Si svolgerà sabato 16 dicembre 2017, per il settimo anno consecutivo, Babbo Running la marcia ufficiale con barba ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *