Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/martesanabypcf/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/Tribe/Main.php on line 2419
Dalle sfilate di tutto il mondo, le scarpe di moda per l'inverno 2018 - Martesana by Night
Home / Milano Moda / Dalle sfilate di tutto il mondo, le scarpe di moda per l’inverno 2018
galliano scarpe

Dalle sfilate di tutto il mondo, le scarpe di moda per l’inverno 2018

Dalle sfilate di New York Fashion Week, passando per la London Fashion Week, per la settimana della moda di Milano fino a chiudere con la Paris Fashion Week, ecco le proposte più interessanti e le ultime tendenze in fatto di stivali, stivaletti, décolletées, sneakers, zeppe e anfibi.

Sulle passerelle della Parigi Fashion Week conquistano la scena, abbagliano e oscurano tutto il resto gli stivali di cristalli Saint Laurent disegnati da Anthony Vaccarello. Riusciranno a mantenere il primato per tutta la fashion week e per l’intera stagione Autunno Inverno 2017-2018? Staremo a vedere… Ma intanto godiamoceli in tutta la loro “luccicanza” assieme agli altri modelli in arrivo dalla Ville Lumière. Come le bellissime décolltées a punta con tacco a spillo e super arcuato di Rochas, i sandali scultura di Dries Van Noten o gli stivaletti icona firmati Margiela.

Sulle passerelle di Milano è l’ora dei cuissardes: rossi e utraglamorous come visti da Fendi, in vernice con tacco-volto da Vivetta, stampati da Moschino.

Del resto già sul catwalk della Grande Mela si sono delineati trend, novità e riconferme tra scarpe comode, ma super chic, come la scarpa con maxi fibbia di Delpozo, o le scarpe eleganti, femminili e bon ton viste da Tory Burch. Alla voce scarpe strane, originali e avant garde vedi gli stivali da pattinatrice sul ghiaccio di Thome Browne che trasforma la zeppa in una lama da pattinaggio o le creazioni funny e pop di Sophia Webster.

Sulle passerelle della London Fashion Week vengono avvistati stivali camperos colorati e pop (House of Holland), scarpine bon ton con dettagli vezzosi (Anya Hindmarch), mocassini Richelieu con maxi tacco a rocchetto (Mary Katrantzou) o stivaletti stringati dal mood sporty&sexy (Versus). Trionfano anche le scarpe con fantasia floreale tra cui spiccano le romantiche scarpe con tacco largo e nastri di Erdem o le scarpe a punta Preen by Thornton Bregazzi, mentre da Christopher Kane sono di scena le sperimentazioni su grandi classici, come la sling back in vernice con spugnette colorate.

Tra le scarpe che vanno di moda non mancano gli stivali: a punta e in pitone (Brock), in versione cuissardes (Nicholas K, Michael Kors), ampi e morbidi stile Anni 70 (Victoria Beckham) fino a quelli più dissacranti come gli stivali in velluto effetto tapestry con volto Jesus Christ (Jeremy Scott). Da Desigual sfilano in passerella chelsea boots con borchie e stivaletti con fiori e pizzi macramé, mentre da R13 il mood floral punk caratterizza sandali flatform super urbani. Urban boots nella collezione Alexander Wang, che li abbina a calze con scritte “No after party” (e infatti il party lo ha fatto prima della sua sfilata), mentre Altuzarra fa sfilare anfibi alti da riot girl. Marc Jacobs porta in passerella una collezione dal mood street Seventies e così i suoi stivali hanno la forma dei mocassini super chunky con maxi platform.

Di contro, lo stivaletto con tacco basso o medio ormai è diventato il nuovo evergreen 4 stagioni su 4 e anche per l’inverno 2018 si conferma una scarpa must have.

E a proposito di grandi classici, continuano a calcare i catwalk le sling back con kitten heel (3.1 Phillip Lim, Brock): il non plus ultra dell’eleganza da sfoggiare in tantissime occasioni.

Propendete per uno stile cozy &comfy? Ci sono sempre le babouches: a punta, ultra flat e super morbide (Tome). Sì, si portano anche d’inverno. Ma dubito le vedremo nello street style di New York dei prossimi giorni vista la tempesta in corso. Anche se… al fashion non c’è mai fine.

Commenti

commenti

Vedi Anche

Tendenze Moda Autunno Inverno 2017/18

Tra un susseguirsi di presentazioni, eventi e sfilate nel corso di questi primi sei mesi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *