Home / Gastronomia / Sagra del biligocc ad Albino (BG)
sagra dei biligocc albino BG

Sagra del biligocc ad Albino (BG)

Domenica 5 Febbraio 2017 dalle ore 09:00 a Casale di Albino (BG) si terrà la 28^ Sagra dei Biligocc che sono le castagne essiccate e poi affumicate in un particolare e laborioso trattamento.

Come da tradizione l’evento si svolge la prima domenica di febbraio e il giorno prima si procede alla bollitura delle castagne e poi vengono lasciate a riposare in sacchi di juta. Il giorno della sagra, la domenica, si accende un fuoco all’aperto sul quale viene sistemato il pentolone dove saranno bollite più di cento chili di castagne. La Castagna ha avuto un enorme importanza nell’alimentazione tradizionale in Valle del Lujo, che ha sviluppato molte ricette di dolci, pani, polente e zuppe.

Da sempre il borgo di Casale fa rima con castagne. Il processo di selezione e preparazione è accurato ed è praticamente rimasto immutato nei secoli. Per prima cosa, nei mesi autunnali si scelgono le castagne: non tutte, infatti, si prestano alla “mutazione” e le migliori sono le “ostane” e le “careàne”, dolci e di buona pezzatura. Dopo la selezione vengono poste sull’affumicatoio, un ampio locale dove, all’altezza di tre metri, è collocata una graticola costruita in legno di ontano o di castagno; sotto il graticcio si apre la stanza del fumo, un secondo locale dove si espande un fumo denso e profumato che proviene dalla “stanza del camino”. A dicembre, dopo l’affumicatura, le castagne vengono riposte in sacchi di juta, in attesa di essere poste in ebollizione qualche giorno prima della sagra: su di un fuoco all’aperto viene sistemato un pentolone dove in 150 litri circa di acqua si fanno bollire 100 kg di castagne; alla fine di ogni cottura, si gettano nella caldaia alcuni secchi di acqua fredda, che danno alle castagne la caratteristica “grinzosità”: tolti dall’acqua, ecco pronti i biligocc!

Nella castagna c’è un po’ di storia bergamasca, di quelle tradizioni che si vorrebbe conservare e che oggi rivivono a fatica in poche fiere e sagre di paese. Come a Casale di Albino, da secoli terra di elezione delle castagne, dove il Gruppo Culturale «Amici di Casale» promuove da tempo il recupero e la valorizzazione della castagna, organizzando la «Sagra delle borole», oltre alla «Sagra dei Biligocc», convegni e mostre tematiche sulla castagna, ma anche istituendo l’«area protetta del castagno», per la salvaguardia di un antico castagneto.

Informazioni: 3408505381 – info@fuoriporta.org

Cosa vedere
La chiesa parrocchiale, dedicata al Sacro Cuore di Gesù, il museo etnografico “Valle del Lujo” e il santuario dei ciclisti presso il Colle Gallo.

Commenti

commenti

Vedi Anche

food art italy pisa 2018

Food Art Italy, a Pisa l’evento dedicato al culto del mangiar bene

Dal 10 all’11 febbraio 2018, al via Food Art Italy, la fiera enogastronomica dedicata agli ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *