Home / Carnevale Eventi / Il Carnevale di Viareggio
Carnevale di Viareggio

Il Carnevale di Viareggio

Viareggio, la capitale del Carnevale italiano dà appuntamento ai cinque grandi Corsi Mascherati 2018 sui Viali a mare. Per un mese, la città si trasforma nella fabbrica del divertimento tra sfilate di giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi mondiali. I carri, che sono fra i più grandi e movimentati del mondo, sfilano lungo la passeggiata a mare viareggina. Il tema principale dell’evento è da sempre la satira, di tipo politico e sociale

I CORSI MASCHERATI

Il triplice colpo di cannone è il segnale inequivocabile che a Viareggio inizia la festa. Sparato dal mare dà, ogni volta, il via alla sfilata dei carri. Come per magia i giganteschi mascheroni prendono vita tra movimenti, musica e balli. Uno spettacolo sempre nuovo, entusiasmante ed affascinante. Cinque i Grandi Corsi Mascherati, concentrati in un mese unico di grandi festeggiamenti.

La materia prima dei carri del Carnevale di Viareggio è la cartapesta, o meglio: la carta a calco. Inventata dal pittore e costruttore viareggino Antonio D’Arliano nel 1925, ha permesso di realizzare opere sempre più grandi, ma allo stesso tempo leggere. Modelli in creta, calchi in gesso, carta di giornale e colla, fatta di acqua e farina, sono gli ingredienti semplici del più grande spettacolo al mondo nel suo genere. La filosofia del recupero e del riciclaggio, attraverso una tecnica manuale unica, sono la base della manifestazione.

La Cittadella
La Cittadella del Carnevale di Viareggio, inaugurata il 15 dicembre 2001 è il più grande ed importante centro tematico italiano dedicato alle maschere. Non esistono, per dimensioni, spazi, servizi, altri grandi poli incentrati sul Carnevale.  Qui sono concentrati i laboratori per i costruttori, gli hangar in cui vengono costruiti e conservati i giganteschi carri, due Musei, un Centro documentario storico. Tutto affacciato su una enorme piazza ellettica che in estate si trasforma in arena per grandi spettacoli.

Il Museo del Carnevale

Tra percorsi espositivi e spazi in cui poter “toccare” con mano la materia prima di Burlamacco, il Museo del Carnevale di Viareggio, sito all’interno della Cittadella, permette di leggere “materialmente” un patrimonio storico, artistico e culturale di oltre un secolo. All’interno del Museo è presente uno stand didattico che illustra le diverse fasi della realizzazione di un’opera in cartapesta, mentre al piano terra dell’edificio museale sono allestiti laboratori didattici dove è possibile cimentarsi nella manipolazione della creta e della carta per fare esperienza di modellazione e lavorazione di un manufatto in cartapesta. La statua di Burlamacco creata dalla fantasia di Uberto Bonetti nel 1930 accoglie con il sorriso i visitatori per guidarli nel fantastico mondo del Carnevale.

Burlamacco, la maschera ufficiale del Carnevale

Burlamacco, maschera ufficiale del Carnevale di Viareggio, nasce nell’estate del 1930 ad opera di Uberto Bonetti, docente, pittore, grafico e scenografo. Simbolo della manifestazione viareggina, è un “misto” delle maschere della Commedia dell’Arte. Il suo abito è composto da una tuta a scacchi bianchi e rossi (i colori degli ombrelloni sulla spiaggia), suggerita dal vestito a pezzi di Arlecchino, ha un pompon preso in prestito dal camicione di Pierrot, una gorgiera bianca e ampia alla Capitan Spaventa, un copricapo rosso simile a quello di Rugantino e un mantello nero svolazzante tipico di Balanzone. Il nome si rifà a Buffalmacco di boccaccesca memoria, pittore fiorentino e personaggio del Decamerone. Bonetti sostituì la radice “buffa” con “burla”, ma un contributo arrivò probabilmente anche dal cognome lucchese Burlamacchi, già utilizzato per il canale del porto: il Burlamacca. La prima apparizione di Burlamacco è stata sul manifesto del Carnevale 1931. Ritratto mentre giunge dal mare, camminando sui moli paralleli di Viareggio, ha al suo fianco una fanciulla in costume da bagno (nello stile dell’epoca), con il nome di Ondina, immagine solare dell’estate da trascorrere sulle spiagge viareggine.

Biglietti
Il costo di un biglietto ordinario del Carnevale di Viareggio è di 13 €. Per le comitive di almeno 25 persone, il costo si abbassa a 12 €, includendo un’entrata gratuita. Per i minori e i militari, l’entrata si riduce a €9 euro. I bimbi fino a 10 anni non pagano.

Info:

www.ilcarnevale.com

Commenti

commenti

Vedi Anche

Carnevale di Cento

Il Carnevale di Cento (FE)

Il Carnevale di Cento sfila nel suggestivo centro storico della Città di Cento, dove le splendide creature ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *